A Bologna sit-in per la laicità. A Modena per una legge sul testamento biologico


BOLOGNA, 9 FEB. 2009 – Sull’onda dei risvolti politici legati alla vicenda Englaro, domani a Bologna è prevista domani una manifestazione promossa dalla Consulta di Bioetica per l’inviolabilità della persona e a difesa "dello Stato di diritto", che si terrà alle 17.30 in Piazza del Nettuno. "Ora che lo Stato di diritto è sottoposto a duri attacchi dai fanatici della sacralità della vita – scrivono i promotori dell’iniziativa – vogliamo far sentire la voce di chi ritiene che l’autonomia delle persone è inviolabile, così come lo è la laicità dello Stato. E vogliamo essere vicini a Beppino Englaro che, per il suo impegno, consideriamo meritevole dei più alti riconoscimenti civili, rappresentando un modello da additare al Paese". Il sit-in della Consulta di Bioetica si svolgerà in contemporanea in diverse città d’Italia, tra cui Torino, Pisa, Roma e Verona, e avrà il suo epicentro in Piazza Fontana a Milano, dove è previsto anche un incontro "in difesa della Costituzione" organizzato dal Pd alle 18.30 in Largo Cairoli, in parallelo alla manifestazione mazionale di Roma. A Modena, invece, i gruppi consiliari del centrosinistra del Comune organizzano, per domani mattina, una manifestazione presso la sede della Prefettura in difesa dei diritti della persona e della Costituzione. L’appuntamento è alle 10.30 e l’invito è quello di scendere in piazza contro l’uso della minaccia della decretazione d’urgenza per scongiurare lo “svilimento del Parlamento”, che rischia di essere ridotto ad uno strumento di “ratifica della volontà del Premier”. Domani, inoltre, nel pomeriggio, alle 18.00, è stata organizzata una manifestazione in piazza Grande sempre in difesa della Costituzione, in segno di solidarietà al Capo dello Stato e a sostegno della richiesta di una legge equilibrata sul testamento biologico. Tra gli aderenti il Partito democratico, Rifondazione comunista, Comunisti italiani, Italia dei valori, Verdi, Socialisti, Anpi, Arci, Cgil e Uil.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet