A Bologna c’è un sindaco, ma è quello dello Zecchino


BOLOGNA, 9 SET. 2010 – Sono ormai diversi mesi che a Bologna manca un primo cittadino. Ma mentre gli adulti si sono, loro malgrado, abituati a questa insolita situazione, i bambini non ci stanno, e hanno deciso di fare di testa loro. Lo dimostreranno nel weekend, con la quinta edizione della "Città dello Zecchino": tre giorni di giochi, laboratori e spettacoli per i più piccoli organizzati dall’Antoniano. Oltre 200 le attività in programma da venerdì a domenica in 62 scenari diversi. Il clou arriva sabato alla festa di strada tra via Oberdan e via Altabella e domenica con il grande ritrovo al parco della Montagnola. A inaugurarli, in fascia tricolore, un sindaco molto particolare: la piccola autrice del disegno estratto a sorte tra i 600 partecipanti al concorso "sindaco della città dello Zecchino". "Abbiamo già ricevuto una valanga di richieste di partecipazione", ha assicurato frà Alessandro Caspoli, direttore dell’Antoniano. Così gli organizzatori puntano a migliorare i numeri record dell’anno scorso: oltre 90.000 persone, di cui un terzo bambini. "Cerchiamo di dare un valore aggiunto al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza", ha spiegato Caspoli. Tra le novità di quest’anno la collaborazione con Greenpeace per un programma di sensibilizzazione contro la deforestazione e la partecipazione dell’Associazione del gioco dimenticato di Milano che porterà a Bologna 32 giochi finiti nell’oblio. Inoltre si sta lavorando per mettere in mostra all’Hotel Portici anche un flipper del 1880, il più antico della collezione bolognese che è la più vasta d’Europa. Spazio anche alla musica delle band ospitate dall’Antoniano (sabato alle 15.30) e gran finale con il concerto del piccolo coro "Mariele Ventre". L’intero programma è su www.zecchino.org dove é anche possibile prenotarsi alle attività che lo richiedonoNel frattempo, dopo tre giorni di audizioni all’Antoniano di Bologna, sono stati scelti i nove bambini che interpreteranno le otto canzoni italiane in gara al cinquantatreesimo Zecchino d’Oro, in programma dal 16 al 20 novembre in eurovisione su Raiuno. A cantare le canzoni straniere, invece, saranno quattro bambini arrivati da Azerbaijan, Filippine, Giappone e Polonia. Nel presentarli, frà Alessandro Caspoli, presidente della giuria, ha ricordato che lo Zecchino d’Oro è una gara di canzoni per l’infanzia, non una competizione tra bambini. La giuria, composta dalla direttrice del Piccolo Coro Mariele Ventre dell’Antoniano Sabrina Simoni, dalla collaboratrice artistica Antonella Tosti, dall’organizzatrice Daniela Giuliani, dal maestro Siro Merlo, da Veronica Maya (presentatrice delle ultime edizioni dello Zecchino d’Oro) e dal coordinatore delle selezioni Claudio Zambelli, ha ascoltato 53 bambini arrivati da tutta l’Italia e selezionati fra oltre 4.500. Le giornate finali delle selezioni dello Zecchino d’Oro si potranno vedere in uno speciale in onda in esclusiva su DeAKids, canale 601 di Sky, a metà ottobre.Questi i nove bambini italiani: Alice Bonfant, 8 anni, di Capoterra (Cagliari), canterà "7"; Francesco Cavicchioli, 5 anni, di Gambassi Terme (Firenze), e Nicole Melis, 7 anni, di Muzza di Cornegliano Laudese (Lodi), canteranno "I suoni delle cose"; Irene Citarrella, 4 anni, di Bagheria-Aspra (Palermo), canterà "Un topolino, un gatto e un grande papa"; Simone Deiana, 7 anni, di Uta (Cagliari), canterà "Forza Gesù"; Alessandro de Muro, 10 anni, di Rocchetta Tanaro (Asti), canterà "Libus, il cane latino"; Giulia Fredianelli, 10 anni, di Certaldo (Firenze), interpreterà "Il ballo del girasole"; Giovanni Pellizzari, 7 anni, di San Zenone degli Ezzelini (Treviso), canterà "Il contadino"; Margherita Rivoire, 5 anni, di Milano, canterà "Bravissimissima". I quattro bambini stranieri, selezionati con la collaborazione di organismi internazionali, sono invece: Aida Musaeva, 10 anni, di Rustavi (Azerbaijan), che canterà "Io pregherò"; Gianmarco Naraja Mallillin, 9 anni, residente a Roma (originario delle Filippine), canterà "Grazie a te"; Ryoma Kainuma, 8 anni, di Tokyo (Giappone), canterà "La scimmia, la volpe e le scarpe"; Zuzanna Rosa, 10 anni, di Cracovia (Polonia), canterà "Un sogno nel cielo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet