A Bologna 425 imprese in più a settembre


Sono 118.537 le imprese a Bologna. Nella città metropolitana ogni otto abitanti c’è quindi un’impresa. Quasi il 40% delle attività ha sede nel solo Comune di Bologna (32.559). L’andamento 2015 dei primi 9 mesi dell’anno è positivo: 4.522 sono state le nuove iscrizioni al Registro Imprese della Camera di commercio di Bologna a fronte di 4.097 cessazioni. Al 30 settembre c’erano perciò 425 imprese in più rispetto all’inizio dell’anno. “Il numero delle imprese aumenta – commenta Giorgio Tabellini, presidente della Camera di commercio – con una marcata tendenza alla trasformazione di piccole realtà in società strutturate. Ma parimenti i numeri negativi di alcuni settori – in particolare costruzioni, piccolo commercio, manifattura e agricoltura – sono lo specchio di una parte importante della nostra economia che deve trovare strumenti e stimoli giusti per riposizionarsi”. Aumentano le imprese che operano nei servizi con 421 attività in più rispetto a fine 2014, mentre è in flessione il numero delle imprese industriali, -147, e quello delle attività agricole, -122. Il risultato negativo dell’industria è dovuto principalmente alle costruzioni: -89 imprese rispetto a gennaio. La manifattura è in diminuzione anche se l’andamento è in attenuazione in corso d’anno: -68 attività. Nel terziario crescono soprattutto le attività di alloggio e ristorazione, +155, i servizi alle imprese, +117, e le attività professionali, +76. In diminuzione le attività commerciali, -69, e le imprese di trasporto, -63. Continua la flessione delle imprese individuali, -221, a cui fa da contraltare il costante incremento delle forme di imprese più strutturate: +618 società di capitali. Sono 1.561 le cooperative, di cui più della metà a sede nel Comune di Bologna, 527, seguito dal Comune di Imola, 94. Rispetto all’inizio dell’anno il territorio metropolitano ha 42 cooperative in più, frutto di 86 iscrizioni e 44 cessazioni.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet