A Barcellona vince Webber, Alonso è secondo


BARCELLONA (SPAGNA), 9 MAG 2010 – A Barcellona le Red Bull confermano il loro predominio, ma la Ferrari torna sul podio. In testa dall’inizio alla fine con un ritmo insostenibile per tutti gli altri, dopo la pole in qualifica la Red Bull di Mark Webber si prende tutto il resto. Il Gran Premio di Spagna è suo al termine di una gara abbastanza noiosa eccezion fatta per il doppio colpo di scena finale che ha visto prima Sebastian Vettel finire sulla ghiaia e poi Lewis Hamilton rompere la sospensione e dire addio alla sua seconda posizione a favore del ferrarista e idolo di casa Fernando Alonso che non può che ringraziare per il "mini regalo". Il tedeschino della scuderia austriaca è costretto a cambiare le gomme rovinate a pochi giri dal termine finendo terzo solo grazie al ritiro di Hamilton e davanti ad un ritrovato Michael Schumacher che finalmente riesce a far meglio del suo opaco compagno alla Mercedes Nico Rosberg. Bello il duello del campione del mondo di ieri con il campione del mondo di oggi Jenson Button che termina quinto, ma riesce a restare in testa al Mondiale piloti con tre punti di distacco dal Alonso. E punti buoni in chiave campionato anche per l’altra Ferrari di Felipe Massa che parte bene e chiude sesta. LA GARA – Pronti via con le Red Bull che mantengono la prima fila conquistata ieri in qualifica che vedeva Webber scattare in pole position. La Ferrari del campione di casa Alonso tiene la quarta posizione dietro alla McLaren di Hamilton. Bene in avvio l’altra Rossa di Felipe Massa che dalla nona piazza si ritrova settimo dietro alla Mercedes di Michael Schumacher ed alla McLaren del campione del mondo Jenson Button. La prima ‘vittima’ del Montmelò è la Hispania Racing di Brino Senna che va lunga e si deve ritirare. Subito un pit stop per la Sauber De la Rosa, per una foratura, dopo un contatto con la Renault di Petrov. Dopo solo 15 giri comincia il valzer dei pit-stop: si fermano tutti per passare dalle gomme morbide della partenza alle dure. Guadagna una posizione la McLaren di Hamilton che in uscita dai box riesce a passare Vettel che disturbato da un doppiato va lungo in curva. Ora l’inglese è secondo alle spalle dell’altra Red Bull di Webber, mentre la Mercedes di Schumacher si prende la quinta posizione del campione del mondo Jenson Button. Le Ferrari di Alonso e Massa restano rispettivamente in quarta e settima posizione. A dodici giri dalla fine colpo di scena Vettel: il tedesco sbaglia, va lungo e finisce sulla ghiaia rovinando le gomme. Deve rientrare ai box per sostituirle e si ritrova dietro ad Alonso. Ma le sorprese non finiscono qui: a due tornate dalla bandiera a scacchi Hamilton mentre era in seconda posizione rompe la sospensione anteriore sinistra e deve abbandonare la gara. Ringraziano tutti gli altri, soprattutto Alonso che finisce secondo, scatenando un vero tifo da stadio sulle tribune di Montmelò, davanti a Vettel e ad un ritrovato Schumacher.ALONSO: "SONO FELICE"- "Sono molto felice, la seconda posizione è un risultato fantastico per il team, ma dobbiamo migliorare soprattutto nelle qualifiche". E’ soddisfatto Fernando Alonso per aver conquistato una insperata seconda posizione davanti al suo pubblico sul circuito di Montmelò. "Dopo un week-end cominciato così così – ha aggiunto Alonso nella conferenza stampa Fia dopo la gara – sono felice per il lavoro fatto e molto soddisfatto per il risultato. Sono più contento di quanto sperassi, mi è rimasto un sapore dolce in bocca, volevo fare un buon risultato e questo mini regalo è una ricompensa per i miei tifosi e tutta la squadra. Quindi lo decido a loro e spero a Valencia di lottare per il primo posto"

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet