Dopo 70 anni, donna guida i Dottori Agronomi e Forestali


Un vento di freschezza e novità ha soffiato sul nuovo Consiglio dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Reggio Emilia. Gli iscritti, ben il 63% degli aventi diritto – una delle percentuali più alte a livello nazionale – hanno sancito un profondo rinnovamento del Consiglio con ben 8 nuovi consiglieri su 9 eletti. E il nuovo Consiglio non è stato da meno: in uno degli Ordini con la maggior presenza maschile (88% degli iscritti), ha scelto all’unanimità – per la prima volta nella storia dell’Ordine reggiano – una donna quale presidente. E’ Marina Migliosi, 47 anni, Dottore Agronomo di Castelnovo Sotto, libera professionista che opera a livello nazionale nell’ambito della qualità e sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti curando gli accreditamenti e le certificazioni dei laboratori di analisi che ne presidiano il controllo. Segue i tre mandati di presidenza di Alberto Bergianti – non ricandidato -, ai quali intende dar seguito con nuova forza propulsiva e innovativa. “Ringrazio gli iscritti e il nuovo Consiglio – dichiara la neo presidente – per la fiducia accordata e il coraggio di aver scelto con il cuore una squadra giovane e fresca che si è proposta con un progetto ordinistico moderno, aperto alla società, all’università, alle imprese e alle altre professioni, nella continuità innovativa delle esperienze precedenti, e con l’audacia di giovani che accettano la sfida di guidare uno degli Ordini professionali più blasonati e antichi con ben chiari i principi di integrità, indipendenza e trasparenza”. Compongono il consiglio, oltre alla presidente, Alessandro Bertani – vicepresidente -, Giuseppe Carta – segretario -, Giovanni Bonoretti – tesoriere -, Alberto Falavigna, Marco Maioli, Simonetta Notari, Paolo Rossi, Riccardo Tassoni. La nuova presidente, si insedierà nei prossimi giorni anche nel consiglio della Federazione Regionale in rappresentanza dell’Ordine reggiano.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet