9 milioni da Banco Popolare a Consorzio Parmigiano


Gema Spa, società di Reggio Emilia partecipata dal Banco S. Geminiano e S. Prospero-Gruppo Banco Popolare, che gestisce in regime di Magazzino Generale lo stoccaggio per conto terzi di formaggi a pasta dura e principalmente il Parmigiano Reggiano, aprirà nell’area
dell’Appennino modenese un nuovo magazzino dedicato alla stagionatura e alla custodia delle forme di Parmigiano Reggiano marchiate “Prodotto di Montagna”. Il progetto, sostenuto dal Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano, che fissa i requisiti a difesa e tutela della
denominazione d’origine nelle zone qualificate “di montagna”, si svilupperà nel comune di Montese, in provincia di Modena, su un’area di 25.000 metri quadrati, per un investimento
complessivo quantificato in circa 9 milioni di euro. Sono 170mila i posti forma previsti che si aggiungono ai 230mila che Gema Spa già gestisce nell’headquarter di Castelnovo di Sotto,
in provincia di Reggio Emilia. I lavori di costruzione inizieranno a gennaio 2017 e saranno ultimati nel mese di settembre. Il nuovo Magazzino Generale prevede l’assunzione in
loco di circa dieci persone che saranno debitamente formate sulle modalità di stoccaggio e movimentazione delle forme, anche tramite l’utilizzo delle moderne tecnologie di cui si avvale l’azienda. Nelle aree qualificate “di montagna”, così come definite dal Consorzio del Parmigiano Reggiano, della provincia di Modena operano 42 caseifici con una produzione annua di oltre 194mila forme di Parmigiano Reggiano. Il nuovo magazzino di Montese
permetterà loro di effettuare anche la stagionatura in loco e ottenere quindi l’attribuzione dell’ulteriore prestigioso marchio “Prodotto di Montagna”. Ma la nuova struttura ha già
suscitato l’interesse di alcuni caseifici ubicati nelle altre province in cui si estende l’Appennino.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet