Banda larga, la Regione sblocca 10 milioni per l’Appennino


Dalla Regione arrivano oltre 10,6 milioni di fondi europei per la banda larga, la rete ultraveloce che agevola comunicazioni e telecomunicazioni di imprese e privati. La Giunta intende coprire così il territorio appenninico, coinvolgendo 96 comuni per collegare 33 municipi e 83 aree produttive. Di questi, 21 comuni sono nella provincia di Bologna, 20 in quella di Parma, 13 a Reggio Emilia, 11 a Modena e Forlì-Cesena, 10 a Piacenza, 5 a Rimini, 3 a Ferrara, 2 a Ravenna. Il progetto è quadriennale i 10 milioni rappresentano la prima tranche di circa 49,6 milioni che il Programma rurale 2014-2020 ha destinato alle aree non rurali e non ancora coperte dalla fibra ottica. La seconda tranche, prevista per il 2017 e pari a 39 milioni, permetterà alla banda ultralarga di arrivare in abitazioni private, imprese e servizi pubblici.

L’investimento sbloccato dalla Giunta regionale sarà completato entro il 2020. Grande soddisfazione la esprime l’assessore regionale alla’Agenda Digitale Raffaele Donini: “La nuova copertura della rete ultraveloce apre nuove opportunità di crescita e sviluppo per l’intero territorio regionale, migliorando l’accessibilità ai servizi digitali più avanzati”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet