44 aziende nella community di Elite


Sono 44, di cui 31 italiane e 13 inglesi, le società ammesse ad Elite, la community di eccellenza del London Stock Exchange Group dedicato alle imprese ad alto potenziale di crescita. Con i nuovi ingressi italiani e inglesi, Elite raggiunge un totale di 442 aziende con ricavi aggregati che superano i 37 miliardi di euro per oltre 160.000 posti di lavoro in tutta Europa. Le nuove ammesse italiane, che da oggi iniziano il proprio percorso, provengono da 12 regioni e rappresentano diversi
settori come food&beverage, utilities, software e lifestyle a ulteriore conferma della capacità di Elite di rappresentare l’economia reale. Borsa Italiana ha celebrato l’avvio della decima classe di Elite in Italia con un evento cui interviene anche il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

Delle 31 aziende avviate verso la Borsa tramite il progetto Elite, tre sono emiliane.Si tratta della Flo, azienda produttrice di bicchieri in plastica, della X3 Energy, entrambe di Parma, e della Nutristar, Reggio Emilia, società questa attiva nella produzioni di mangimi con un fatturato di 30 milioni di euro. Tra le premiate con il certificato di eccellenza c’è invece la Bertazzoni di Reggio Emilia, azienda che realizza forni per cucine.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet