Giesse ceduta alla britannica Schlegel International


Il passaggio della Giesse di Budrio, società bolognese specializzata in accessori per serramenti in alluminio, alla Schlegel International, controllata dal gruppo britannico Tyman, non comporterà alcuna “modifica sul piano occupazionale e sociale: Tyman ha un piano di sviluppo per Giesse e noi manterremo Go Technology e la sua linea di prodotti vincente”. E’ quanto scrive, in una nota, l’ex presidente di Giesse, Marco Lambertini, figlio di Lorenzo, che fondò l’impresa nel 1965 assieme a Maurizio Sermasi. L’operazione, perfezionata ieri a Milano per la cessione di
Giesse – gruppo che ha un fatturato consolidato superiore a 80 milioni di euro, un margine operativo lordo pari a 11 milioni di euro e circa 500 dipendenti in tutto il mondo – “è il risultato di un progetto che è nato da un successo – argomenta Lambertini – e si configura come un’opportunità. Dopo 35 anni di lavoro all’interno dell’azienda per me, e 50 anni per il mio socio di riferimento, che fondò l’azienda con mio padre, abbiamo deciso di passare la mano – prosegue -, perché siamo riusciti a
traghettare l’azienda oltre la grande crisi economico-finanziaria che ha colpito non solo la nostra realtà, ma tutte le imprese del comparto a livello mondiale. E proprio il fatto di essere riusciti a passare da una situazione di grande tensione a un ritrovato benessere economico e finanziario
ci ha dato la consapevolezza che era venuto il momento di cedere”.  La cessione, spiega ancora l’ex
presidente di Giesse, riguarda la produzione e la commercializzazione di meccanismi e accessori per serramenti in alluminio, ma Lambertini, insieme allo storico socio Sermasi, manterrà tutti gli asset della produzione di serramenti che attualmente fanno parte di Go Technology, la società con sede a
Fossatone di Medicina “con la quale – sottolinea – produciamo e vendiamo infissi tutto vetro con tecnologia Zeroframe”. A giudizio di Lambertini, poi, l’operazione non comporterà alcuna modifica sul piano occupazionale e sociale: “Giesse è lanciata nello sviluppo e sta mettendo sul mercato prodotti
molto importanti – fa sapere Lambertini -, i quali verranno interamente sviluppati nello stabilimento di Budrio: dunque l’azienda diventerà il contenitore di riferimento della società Schlegel per la ferramenta sul mercato mondiale”.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet