2 giugno, ponte da record in riviera


320 mila arrivi e oltre 820 mila presenze complessive sulla Riviera romagnola, con un incremento del +16,5% rispetto al 2016 degli arrivi ai caselli autostradali. Questa la “fotografia”, fornita dall’Osservatorio sul Turismo dell’Emilia-Romagna, sull’andamento dello scorso ponte del 2 giugno. Buoni anche, secondo l’Osservatorio, i dati complessivi stimati per le Città d’Arte e Cultura dell’Emilia-Romagna con 60 mila arrivi e circa 120 mila presenze. Negli oltre 3.000 alberghi aperti sulla riviera (con 238.000 posti letto – secondo le stime dell’Osservatorio – è stata registrata un’occupazione camere media dell’88% che ha prodotto un movimento di 210.000 arrivi ed oltre 500.000 presenze (permanenza media di poco superiore a 2 notti). Si stima che altri 110.000 arrivi e 320.000 presenze siano state registrate nelle strutture ricettive complementari (campeggi, appartamenti, agriturismo, bed&breakfast). Nelle Città d’Arte e Cultura della regione – aggiunge l’Osservatorio – nei 287 alberghi (con circa 30.000 posti letto) è stata registrata un’occupazione camere media del 76% che ha prodotto un movimento di circa 26.000 arrivi e 47.000 presenze (permanenza media superiore a 2 notti). Si stima che altri 33.000 arrivi e 72.000 presenze siano state registrate nelle strutture ricettive complementari. Tutto esaurito anche negli oltre 1.200 ristoranti, e nelle 19 stazioni termali della regione.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet