1,4 mln tonnellate di pomodoro lavorate nella filiera del Nord Italia


Alla boa della metà campagna di raccolta “è di 1,4 milioni di tonnellate il quantitativo di
pomodoro da industria lavorato sino ad oggi nella filiera del Nord Italia”. E’ quanto reso noto dall’Organizzazione Interprofessionale del pomodoro da industria Nord Italia. “Ad oggi – spiega in una nota il presidente dell’Oi, Tiberio Rabboni – è stato trasformato quasi il 50% dei quantitativi di
pomodoro contrattati con picchi maggiori di raccolta nel Ferrarese, dove in alcune zone siamo già al 60%, e valori più contenuti nell’area tra Parma e Piacenza dove ci attestiamo al
45%”. Allo stato attuale, osserva ancora Rabboni, “in generale, gli
operatori della filiera stimano un possibile calo della produzione totale nell’ordine del 10% rispetto a quanto contrattato ad inizio campagna. Buono il dato del brix, ossia il
grado zuccherino del pomodoro, che si attesta attorno ad un valore di 4.9”.
Guardando al futuro, conclude il presidente dell’Oi, “vorremmo giungere ad un marchio che certifichi la qualità, l’eticità e la sostenibilità ambientale della produzione di pomodoro italiano su scala europea”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet