12 marzo: la Cgil di Reggio scende in campo


REGGIO EMILIA, 6 MAR. 2010 – Il 12 marzo si sta avvicinando. Sarà il giorno delo Sciopero Generale Nazionale proclamato dalla Cgil. Un mobilitazione che interesserà tutte le categorie e che nasce e si sviluppa attorno tre tremi fondamentali: lavoro, fisco e cittadinanza. Ad essi si è aggiunta, in un secondo momento, la più che mai necessaria protesta per i contenuti negativi del Disegno di Legge Delega 1167-b, divenuto legge nei giorni scorsi con il voto del Senato che ha lo scopo di "svuotare" di fatto l’articolo 18. Stamattina, con una conferenza stampa, la Camera del Lavoro reggiana ha ha reso noto che la manifestazione provinciale avrà inizio alle ore 9.30 da Viale Montegrappa, da dove partirà il corteo che si concluderà in Piazza della Vittoria. Poi, partire dalle ore 11, parleranno dal palco delegate, delegati, precari, studenti e migranti. E le conclusioni saranno affidate a Vera Lamonica, Segretaria Nazionale Cgil. Il sindacato ha diramato anche un comunicato in cui definisce la legge approvata dal Parlamento come "una vera e propria controriforma del diritto e del processo di lavoro", o anche "una specie di contratto individuale, tramite cui poter demandare ad un arbitrato le eventuali controversie, togliendo così la tutela dei lavoratori alla giustizia ordinaria". Con questo nuovo provveidmento "vengono capovolti – ricorda la Cgil reggiana – i fondamenti del diritto del lavoro, nato per tutelare il più debole, tentando di aggirare norme di tutela, come quelle dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori e consumando così una sproporzione evidente fra i diritti del lavoratore e quelli del datore di lavoro, con una concezione in cui il lavoro diviene sempre più un puro fattore della produzione. Il testo approvat – prosegue la nota – contiene anche l’inaccettabile norma sull’apprendistato a 15 anni, derogando contemporaneamente all’obbligo scolastico e all’età minima per il lavoro minorile fissata a 16 anni".Questo tema si aggiunge comunque agli altri obiettivi al centro della giornata di mobilitazione. Prima di tutto il lavoro, a proposito del quale vengono formulate delle richieste ben precise al Governo: fermare i licenziamenti, garantire la prosecuzione della Cig in deroga, raddoppiare la durata dell’indennità di disoccupazione e aumentare i massimali della CIG, sostenere il reddito e gli ammortizzatori per i precari ed estendere i contratti di solidarietà. Poi c’è il fisco, e in questo caso alla Cgil preme rilanciare la lotta all’evasione e all’elusione fiscale, tassare come in Europa le rendite finanziarie e i grandi patrimoni, per sostenere una redistribuzione e una restituzione di quote di reddito a lavoratori e pensionati. de infine ci sapzio anche per parlare di cittadinanza. secondo il sindacato, infatti, è quantomai necessario are un futuro al paese richiede politiche di accoglienza, contrasto e lotta alle nuove schiavitù, attraverso la regolarizzazione per i migranti che lavorano, la sospensione della legge Bossi-Fini per i migranti in cerca di rioccupazione. Ma anche abolire il reato di clandestinità, riconoscere la cittadinanza alla nascita nel nostro paese ed estendere l’articolo 18 del Testo unico sull’immigrazione, equiparando il reato di caporalato a quello di tratta sugli esseri umani.Il 12 marzo sciopereranno per l’intera giornata la scuola, i lavoratori delle Poste, tutti i settori del Pubblico Impiego, la sanità pubblica e privata, la cooperazione sociale e l’agricoltura, ad eccezione della bonifica. Si fermeranno per 8 ore, invece, i lavoratori delle Telecomunicazioni e Telecom, il settore alimentare e quello delle costruzioni. Tutti gli altri settori si assenteranno dal lavoro nelle ultime 4 ore di turno, tranne il commercio, il terziario, il pulimento, il turismo e i servizi che salteranno l’intero turno. per chi partecipa alla manifestazione, sono previsti dei pullman provenienti dalla provincia di Reggio. Per informazioni e prenotazioni telefonare presso le sedi della Camera del Lavoro di Reggio Emilia e provincia, oppure collegarsi al sito www.cdltre.it.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet