Altre 12 aziende scelgono Ucima


Cresce il consenso delle aziende del settore che scelgono l’associazione dei costruttori italiani di macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio quale fondamentale punto di riferimento istituzionale e operativo.

Continua a crescere e rafforzarsi la base associativa di Ucima, l’associazione nazionale di categoria di Confindustria che rappresenta i Costruttori Italiani di Macchine Automatiche per il Confezionamento e l’Imballaggio. Tra il 2017 e i primi due mesi del 2018, ben 12 aziende hanno scelto di entrare a far parte della compagine associativa per poter usufruire dei servizi professionali offerti dall’Associazione a supporto delle aziende del settore.

Si tratta di Baumuller – Milano (Sistemi elettrici di azionamento e automazione); Danfoss – Torino (Componenti meccatronici per il risparmio energetico); GAI Macchine Imbottigliatrici – Cuneo (Linee per l’imbottigliamento); Iungo Italia – Modena (Soluzioni per la Supply Chain); Meccanica H7 – Ascoli Piceno (Meccanica e automazione industriale); Nuova Dueffe – Modena (Automazioni industriali e Impiantistica elettrica); Revisioni Industriali (ramo Teamac) – Bologna (Macchine per il packaging); Selematic – Salerno (Impianti di incartonamento, pallettizzazione e trasporto); Tech.Pa. – Verona (Linee robotizzate per il confezionamento e automazione industriale); Turck Banner – Milano (Sensori, Interfacce, Sistemi Bus, di Sicurezza e di Visione); Unitech – Pavia (Impianti automatici per l’imballo e fasciatura bancali, movimentazione fine linea) e Zanichelli Meccanica-Zacmi – Parma (Impianti di processo e linee di confezionamento).

L’adesione delle nuove realtà industriali conferma la vitalità del comparto e il ruolo di assoluto rilievo giocato dall’associazione. Entrando nel sodalizio associativo le aziende potranno infatti contribuire, assieme alle altre 140 già in associazione, a definire politiche, strategie comuni, attività e iniziative mirate alla crescita del settore.

I servizi e le attività portate avanti da Ucima spaziano dal supporto in area tecnica e contrattuale alle consulenze in materia di finanza agevolata, dai servizi di area internazionalizzazione, marketing e comunicazione, alle analisi di mercato e statistiche.

L’Associazione offre inoltre un ricco calendario di attività formative attraverso la Scuola di Formazione Beni Strumentali, SBS.

“Diamo un caloroso benvenuto alle nuove aziende nella grande famiglia di Ucima – commenta il Presidente Enrico Aureli – Siamo orgogliosi di poter offrire, oltre a una solida base di rappresentanza, un parterre di servizi dedicati di primissimo livello. Gli obiettivi per il 2018 saranno ancora più ambiziosi con l’intento di consolidare ulteriormente la forza associativa in tutte le sedi istituzionali a tutela degli interessi comuni”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet