1,1 mln crescita in quattro anni: Bofrost rinnova filiale


Bofrost investe sul mercato del Trentino Alto Adige, dove negli ultimi quattro anni ha fatto registrare un aumento del fatturato di 1,1 milioni di euro (+24,4%, con un fatturato 2016 di 4,5 milioni di euro). La filiale della più importante azienda italiana di vendita diretta di alimenti surgelati trasloca dalla storica sede di Lavis in un nuovo spazio, più ampio e moderno, in località Spini di Gardolo a Trento. Commenta l’amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin: «Bofrost è presente in Trentino Alto Adige da più di trent’anni e la vecchia sede era diventata ormai troppo angusta per seguire oltre 13.500 clienti nelle province di Trento e Bolzano, dal Lago di Garda fino al Brennero. Questo cambio di sede è una scelta strategica per supportare una filiale che, negli ultimi anni, ha fatto registrare una crescita notevolissima: +24,4%. Per noi il Trentino Alto Adige è un mercato importante e abbiamo investito in un nuovo spazio che ospiterà una quarantina di persone». La nuova filiale in via Kempten 22, in un edificio più ampio e funzionale rispetto alla sede precedente, è stata inaugurata martedì 10 ottobre. Vi lavorano 29 venditori, 4 magazzinieri, 2 impiegati e il personale responsabile di filiale. 27 gli automezzi refrigerati che ogni giorno portano i prodotti Bofrost ai clienti trentini e altoatesini. Per sostenere la propria crescita nelle province di Trento e Bolzano Bofrost è sempre in cerca di nuovi venditori. Per inviare la propria candidatura basta visitare il sito dell’azienda www.bofrost.it e accedere all’area “lavora con noi”, oppure scrivere una mail a selezione@bofrost.it specificando la filiale e il ruolo per cui ci si candida.

 

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet