100mila firme contro false coop


Consegnate alla Camera dei Deputati a Roma 100.000 firme per dire stop alle false cooperative, oltre 26.000 dall’Emilia-Romagna. Giovanni Monti, a nome della presidenza di Legacoop Emilia-Romagna: «Grande risultato dell’Alleanza delle Cooperative. Un problema che riguarda tutti, lo dimostrano le adesioni di rappresentanti istituzionali, sindacali e delle altre associazioni di imprese». «L’Allenza delle Cooperative Emilia-Romagna ha contribuito raccogliendo oltre un quarto delle firme, 26.182 – sottolinea il presidente di Legacoop Emilia-Romagna, Giovanni Monti a margine della riunione della presidenza regionale riunita a Bologna –. Ringrazio le cooperatrici e i cooperatori emiliano-romagnoli, Confcooperative e AGCI per avere contribuito a raggiungere questi risultati. Ricordo il sostegno venuto anche da rappresentanti delle istituzioni, quale il presidente della Regione Stefano Bonaccini, dei sindacati e delle associazioni di impresa. Il fenomeno delle false cooperative è un problema che riguarda tutti. Costituiscono un problema per i lavoratori, che hanno meno tutele, e per le imprese, che subiscono una concorrenza drogata. Ora – conclude Monti – ci adopereremo per sostenere l’iter parlamentare di questa proposta di legge e giungere a una modifica più restrittiva delle attuali normative». Il prossimo impegno dell’Alleanza delle Cooperative sarà contro le gare al massimo ribasso e i contratti non rispettosi dei diritti dei lavoratori.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet